“Non avrei mai scritto canzoni come ‘Beautiful’ se avessi avuto una vita equilibrata sia come artista che come donna”.

Parla così Christina Aquilera che si prepara ad uscire con un nuovo disco, ‘Lotus’, il 13 novembre, e anticipato dal singolo ‘Your body’, che si allontana dal genere con il quale si era contraddistinta in passato per avvicinarsi ad una copia poco convincente di Lady Gaga.

In merito al suo disco, l’Aquilera dichiara ‘è entusiasmante essere a un punto della mia carriera in cui posso in un certo senso chiudere il cerchio con un album così, che è un inno all’essere se stessi. Con ‘Lotus’ sento che sto facendo il mio dovere al meglio, con persone che mi supportano e mi lasciano libertà. È fantastico sentire di avere una mia voce ora e di poterla condividere’.

Christina parla anche di libertà ritrovata, libertà dal potere dell’etichetta che ne controllava ogni movimento.

Quando però in occasione di un’intervista a Marie Claire le viene chiesto un parere sul caso Pussy Riot, un membro dello staff interviene per impedire alla cantante di rispondere.

Siamo dunque curiosi di sapere cosa Christina abbia prodotto per noi.