“Con l’espansione di queste piattaforme la CIA sarà in grado di interagire più direttamente con il pubblico e fornire informazioni sulle sue iniziative, la storia, e altro”, ha dichiarato il direttore della Central Intelligence Agency John Brennan in un comunicato stampa.

La CIA, su Twitter con @CIA, renderà pubblici anche reperti provenienti dal suo museo, noto come “il miglior museo che la maggior parte delle persone non arrivà mai a vedere”, insieme ad altri aggiornamenti e informazioni “World Factbook”, storie dell’agenzia non classificate.

“Noi possiamo né confermare né negare che questo è il nostro primo tweet.” con questo tweet la Central Intelligence Agency ha fatto il suo ingresso su Twitter.

Tra i primi a interagire con l’agenzia Usa, Wikileaks:

Lo sbarco su Twitter arriva pochi giorni dal lancio della pagina Facebook ufficiale, dove è stato reso onore al D-Day. L’agenzia statunitense ha comunque già profili ufficiali su Flickr e YouTube.

“Abbiamo spunti importanti da condividere e vogliamo farlo in modo che le informazioni non classificate sull’Agenzia siao più accessibili al pubblico”, ha aggiunto Brennan.

Sul suo sito ufficiale, www.cia.gov, la CIA ha anche suggerito che avrebbe partecipato al tradizione #tbt “Throwback Thursday” dove la gente inserisce vecchie foto.

La CIA in due giorni è già a quota 491000 followers su Twitter e sono costantemente in crescita, segue 25 altri account, tra cui l’FBI, NSA e la Casa Bianca.