Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, è stato in ospedale a Bolzano in visita al suo predecessore Carlo Azeglio Ciampi, che è qui ricoverato in prognosi riservata dall’11 luglio scorso. Il senatore a vita si trova tuttora in rianimazione, ma come ha comunicato ieri il direttore del comprensorio sanitario di Bolzano, Umberto Tait, i parametri cardiorespiratori di Ciampi sono in lieve miglioramento. Il decorso post-operatorio resta regolare.

Napolitano, dopo la visita al nosocomio altoatesino insieme alla moglie Clio, proseguirà per la Val Pusteria, dove passerà un periodo di riposo. Ciampi era stato ricoverato dopo aver accusato un malore mentre era in vacanza a Siusi, in Alto Adige. Si è parlato di un’embolia polmonare, successivamente per l’aggravarsi della situazione clinica, l’ex capo dello Stato è stato sottoposto a un’operazione di appendicite che stava per diventare peritonite.

Come fanno sapere i medici di Bolzano, le condizioni di salute restano dunque serie, ma stabili. E a tutt’oggi non è stato chiaramente reso pubblico cosa ha avuto Ciampi. Dall’embolia polmonare alla quasi peritonite, passando poi per l’ipertensione arteriosa, di cui soffre il senatore a vita italiano.