Ilona Staller (foto by InfoPhoto), meglio conosciuta con il nome d’arte Cicciolina, ritorna in politica dopo una passata militanza culminata nel 1987 con l’elezione in Parlamento. La ex porno star, infatti, si è appena presentata alle comunali di Roma nelle fila del Partito Liberale Italiano in vista delle prossime elezioni del 16 e 27 maggio.

Non si tratterebbe di una furba operazione di marketing garantisce il segretario del Pli, Stefano De Luca, bensì di una scelta ben ponderata e  dettata dal desiderio della Staller di battersi per i diritti civili: «Il partito liberale – ha affermato Cicciolina – rappresenta la scelta più congrua per portare avanti la mia battaglia politica, che dura ormai da anni, su diritti civili, garanzie per le coppie gay, tutela delle donne, rispetto per l’ambiente e per gli animali, tutela dei disabili e istituzione dei parchi dell’amore».

Una dura lotta, quindi, contro il bigottismo che, secondo la Staller, trova terreno fertile nello ”sposalizio ideale tra la mia ideologia e quella liberale per contrastare il bigottismo catto-comunista e clero-fascista”.

La Staller, 61 anni da poco compiuti, si è presentata in conferenza stampa con un look sobrio: rossetto rosso, jeans, nessuna scollatura, e una spilletta con il tricolore appuntata sulla giacca scura.