Cime tempestose (il cui titolo originale è “Wuthering Heights”) è l’unico romanzo compiuto della scrittrice Emily Brontë, scritto fra l’ottobre del 1845 ed il giugno 1846 e pubblicato per la prima volta nel 1847, sotto lo pseudonimo di Ellis Bell.

L’opera  venne tuttavia all’epoca giudicata “perversa, brutale, cupa ed immorale”. A dare scandalo furono i temi toccati: un grande e ostacolato amore, la dura critica alla società del periodo, la rigida divisione in classi sociali, i matrimoni di convenienza, la descrizione cruda e diretta delle passioni umane, la gelosia, la sete di vendetta e una passione distruttiva che porterà alla follia; ma a destare perplessità contribuì in egual misura anche l’innovativa struttura del romanzo, articolata in lunghi flashback e spesso paragonata ad una serie di matriosche.

Quello che è oggi considerato un classico senza tempo, venne quindi accolto con freddezza e fu per anni ritenuto un romanzo controverso, tanto che in molti pensarono si trattasse di un’opera acerba della sorella Charlotte, autrice di “Jane Eyre”(1847). Sarà quindi proprio Charlotte Brontë, nel 1850, a curare la seconda edizione dell’opera, fugando definitivamente ogni dubbio sulla reale identità dell’autrice.

Il titolo deriva dal nome di una delle principali ambientazioni del libro, Wuthering Heights, un casale nella brughiera dello Yorkshire, dove il protagonista, Heathcliff, trascorre una burrascosa infanzia e dove l’intera vicenda si sviluppa. Le cime tempestose sono proprio quelle terre situate alla sommità di un colle spazzato dal vento del nord, luogo che, anche nel nome, rappresenta la natura e la forza indomabile delle passioni che sconvolgeranno i suoi abitanti. E’ infatti qui che cresce l’amore di Heathcliff per Catherine, una passione che porterà alla distruzione di entrambi. Tema centrale del romanzo è proprio l’effetto distruttivo dell’incontrollata gelosia e di un’inappagabile sete di vendetta.

La storia è raccontata a ritroso da Ellen Dean, la governante della famiglia, che narra le vicende al nuovo affittuario di Thrushcross Grange, Mr. Lockwood. Tutto ha inizio nel 1801, quando Mr. Lockwood vede lo spettro di una ragazza che bussa sui vetri della finestra e chiede alla governate di conoscere la storia della vita del suo affittuario. Avviene quindi un salto temporale di quasi 40 anni e facciamo così la conoscenza di Mr. Earnshaw, il vecchio proprietario di Wuthering Heights, nel momento in cui, di ritorno da un viaggio a Liverpool, adotta un orfanello di nome Heathcliff. I suoi due figli, Hindley e Catherine, faticano ad accettare il nuovo arrivato, ma con il tempo tra Heathcliff e la ragazza nasce una tenera amicizia, mentre in Hindley cresce l’odio verso di lui.  La rivalità tra i due ragazzi costringe il padre a mandare Hindley all’università, lontano da casa. Alla morte di Mr. Earnshaw, il figlio torna quindi alla tenuta in qualità di capo famiglia, obbligando Heathcliff ad abbandonare gli studi e a lavorare come bracciante nelle sue terre. Umiliato per la sua condizione, Heathcliff, che tuttavia ama Catherine, giura di vendicarsi. La sua furia cresce a dismisura quando Cathy si fidanza con il ricco Edgar Linton, vicino di casa. Respinto ed in preda allo sconforto, Heathcliff decide così di partire per cercare fortuna. Tre anni dopo torna da gentiluomo, ricco e con modi raffinati, ma ormai Catherine e Edgar sono marito e moglie. Da questo momento in poi tutte le forze di Heathcliff sono dedite alla vendetta: incoraggia Hindley verso la sua dipendenza dall’alcol e dal gioco d’azzardo, al punto da riuscire a divenire il legittimo proprietario della tenuta, quindi sposa Isabelle, cognata di Catherine, che non ama, ma che diviene la via per vendicarsi di ciò che Edgar ha fatto a lui e impossessarsi anche della fortuna dei Linton. Nel frattempo Catherine, consapevole di essere la causa di tante sofferenze, si ammala e muore dopo aver dato alla luce la piccola Cathy. Heathcliff disperato e inconsolabile cerca allora di impossessarsi di tutto ciò che apparteneva a Catherine, ma quando è proprio sul punto di riuscirvi, muore. Su sua richiesta viene sepolto accanto a Catherine, ai bordi della brughiera, dove da bambini giocavano, così che nulla più posa più separarli.

Cime tempestose è uno splendido spaccato della vita sociale di metà ottocento, un romanzo che esplora la psiche e i sentimenti umani, un dramma passionale e selvaggio, il cui protagonista, Heathcliff, dopo esser giunto sull’orlo della pazzia, solo nel finale abbandonerà la sua battaglia. Una tappa fondamentale della narrativa femminile di tutti i tempi, un romanzo oggi unanimemente considerato un grande classico della letteratura inglese.