L’Antitrust sembrerebbe aver dato il via libera all’acquisizione di Tirrenia da parte di Cin (Compagnia Italiana di Navigazione che è sotto il controllo di Moby e del Fondo Clessidra).

Ovviamente, come per ogni accordo che si rispetti, sono state dettate anche le regole base che renderanno questo accordo sostenibile.

Si parla principalmente di riduzione dei prezzi e di cessione delle rotte.

Per quanto riguarda i prezzi, l’Antitrust ha chiesto che già a partire dalla stagione estiva 2013 fossero previsti per i passeggeri sconti e riduzioni senza limitazioni, eccetto quelli riguardanti la disponibilità di posti a bordo.

Relativamente alle tratte invece, Moby dovrà uscire dalla rotta Genova-Porto Torres e, per quanto riguarda il trasporto merci, dovrà farsi da parte nel caso in cui, sulla rotta Livorno – Cagliari, dovesse presentarsi un nuovo operatore.

Genove-Porto Torres continuerà dunque ad essere di Cin/Tirrenia.

Le società e il governo italiano, per voce di Corrado Passera, ministro dello sviluppo, si dicono soddisfatte dell’accordo che arriva in un momento in cui non si pensava di poter risolvere la situazione.