Un attentato terroristico in Cina contro il palazzo della polizia nello Xinjiang, regione musulmana, si è concluso con l’uccisione dei 13 attentatori. Tre agenti sono rimasti feriti. Lo ha comunicato il Governo di Pechino. E’ accaduto nella città di Kargilik, che rientra nella prefettura di Kasghar, nel nord-ovest della Cina. Secondo quanto riportano le autorità, gli attentatori hanno lanciato la propria automobile imbottita di esplosivo contro l’edificio che ospita le forze di sicurezza.

La zona dello Xinjang è popolata principalmente dall’etnia degli Uiguri, di religione islamica. Un mese fa un attacco nel capoluogo Urumqi aveva provocato 43 morti e centinaia di feriti: due fuoristrada si erano fatti strada in un mercato, e i terroristi avevano lanciato bombe a mano tra la folla; successivamente uno dei veicoli era saltato in aria. A marzo un altro attentato nella stazione ferroviaria di Kunming, nel sud della regione, aveva causato 29 morti e 140 feriti.