Orrore in Cina dove un uomo avrebbe aggredito a colpi di martello venti alunni all’interno di una scuola elementare di Pechino. Stando alle prime informazioni trapelate, non ci sarebbero vittime ma tre sarebbero i bimbi in gravi condizioni. L’aggressione è avvenuta intorno alle 11 nel distretto di Xicheng, a ovest del centro della capitale, e l’aggressore sarebbe già stato arrestato. Non è chiaro perché abbia compiuto questo terribile gesto. Le indagini proseguono serrate.

Bambini ricoverati in ospedale

Tutti gli allievi sono stati ricoverati in ospedale, i tre più gravi sono comunque in condizioni stabili e non sarebbero in pericolo di vita secondo i media locali che stanno seguendo questa delicata vicenda. L’assalitore potrebbe essere un impiegato dell’istituto ma non si conoscono le cause dell’aggressione. Sull’arma utilizzata ci sono informazioni contrastanti: c’è chi parla di martello, chi di coltello. “Un nostro collega ha attaccato 20 studenti nella tromba delle scale del primo piano e non ha usato un coltello” ha fatto sapere un professore che, dunque, conferma l’identità dell’aggressore – un impiegato dell’istituto – e smentite l’accoltellamento.

Tre bambini in gravi condizioni

Dall’ospedale in cui si trovano ricoverati tutti gli allievi – aggrediti a colpi di martello - fanno sapere che sono state “interrotte diverse operazioni per salvare tutti i bambini“.