Si chiama Card18 ed è la nuova iniziativa pensata dalla Fondazione Cineteca Italiana, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, che regalerà ai ragazzi milanesi che compiono 18 anni nel 2015 un abbonamento annuale gratuito per accedere liberamente alle proiezioni in programma presso Spazio Oberdan e MIC – Museo Interattivo del Cinema.

Nonostante i ragazzi vivano immersi in un mondo di immagini in movimento, l’educazione all’immagine è un ambito sempre più cruciale, perché entra direttamente in gioco nella costruzione dell’identità e della dimensione sociale dei giovani, nella costruzione del proprio rapporto con gli altri e con la società in cui vivono. Da qui è nata l’esigenze di creare un’iniziativa come Card18, che verrà ufficialmente lanciata domenica 11 gennaio alle ore 21 allo Spazio Oberdan di Milano alla presenza dell’Assessore alla Cultura del Comune di Milano, Filippo Del Corno e il Direttore della Fondazione Cineteca Italiana, Matteo Pavesi. Ad aprire il programma, rigorosamente ad ingresso libero per tutti i neo 18enni milanesi, sarà “La valle dell’eden” di Elia Kazan, un film che ha consolidato il mito di James Dean, icona scelta come testimonial della campagna della Card18 e del quale nel 2015 ricorrono i 60 anni dalla morte.

In un anno così importante per la città di Milano, che si appresta ad ospitare la grande manifestazione di Expo, questa iniziativa rappresenta per gli oltre 15.000 ragazzi milanesi la possibilità di creare un momento sociale costruttivo, un motivo in più per uscire di casa e affacciarsi alla grande realtà culturale milanese, un modo semplice per “vedere cose da grandi” e scoprire dunque un cinema che non è quello delle grandi case di distribuzione ma film di qualità che li inducano quindi a riflettere senza stereotipi sulla vita e sulle proprie scelte. Esibendo la Card18 nelle sale cinematografiche di Spazio Oberdan (Viale Vittorio Veneto, 2 Milano MM1 Porta Venezia) e MIC – Museo Interattivo del Cinema (Viale Fulvio Testi 121, Milano MM5 Bicocca), i ragazzi potranno accedere liberamente, fino a esaurimento posti disponibili, a qualsiasi proiezione organizzata dalla Cineteca di Milano.

Foto Ufficio Stampa