Paura a Brisbane, in Australia, durante uno spettacolo del Cirque du Soleil: la ginnasta Lisa Skinner è infatti caduta da quasi sei metri durante un numero acrobatico.

La 35enne atleta, tre volte olimpica (ad Atlanta, Atene e Sidney), è stata ricoverata presso il Royal Hospital, ma le sue condizioni per quanto gravi non sarebbero disperate: la donna ha infatti riportato la frattura del collo e di un braccio.

L’incidente è avvenuto durante lo spettacolo intitolato Kooza. Subito dopo l’intervento dei paramedici lo show è continuato, pur tra il disagio e l’ansia del pubblico, dissipati solo parzialmente dall’annuncio delle condizioni stabili della ginnasta.

La Skinner ha lasciato la carriera agonistica dal 2006 e da quel momento ha iniziato a collaborare con il Cirque du Soleil. Lo spettacolo Kooza, al quale partecipano 50 artisti in totale, viene descritto sul sito della compagnia come una combinazione di “performance acrobatiche ed arti circensi, in cui vengono esplorati i temi della paura, dell’identità, del potere e del riconoscimento.”

Non è il primo incidente occorso durante uno dei famosi spettacoli della compagnia canadese: già nel 2013, durante uno show a Las Vegas, l’acrobata aerea Sarah Guyard-Guillot, di 31 anni, perse la vita a seguito di una terrificante caduta di 15 metri.

Nonostante le polemiche per la pericolosità delle esibizioni, la manager Jessica Levoeuf ha replicato che il Cirque Du Soleil è preparato adeguatamente a questo tipo di eventi: “Si tratta di qualcosa che proviamo effettivamente ogni singola settimana, variando gli scenari. La sicurezza dei nostri artisti e degli spettatori è sempre la nostra preoccupazione principale. Il nostro team di pronto soccorso ha agito molto velocemente, e la performer è ora al sicuro”.