L’appuntamento è per domani, lunedì 18 novembre, sul sito di Coopi, l’ONG italiana impegnata sin dal 1965 in progetti di emergenza, sviluppo e sostegno a distanza.

Il perché è presto detto: prima che sia Christie’s a battere all’asta le creazioni che stilisti emergenti e maison affermate hanno ideato per la IV edizione di Bags for Africa, progetto solidale contro la malnutrizione nel Sahel, si potrà partecipare direttamente all’asta andando sul sito.

Quale occasione migliore per far propria l’ultima arrivata in casa Cividini?

Il brand di pret à porter femminile partecipa infatti all’iniziativa con un pezzo unico ispirato al tema di questa edizione, Vintage anni 60/70: nasce così una borsa a secchiello destrutturato, realizzata in pelle di vitello e rifinita in serpente.
Il tutto per un modello dal gusto retrò, che trova sua naturale declinazione nelle sofisticate sfumature del fumé.

Grande entusiasmo per Bags for Africa da parte del brand, che Pietro Cividini spiega con queste parole: “La nostra adesione a questo importante progetto che  promuove l’idea di una moda solidale, rappresenta uno degli aspetti principali della nostra filosofia. Siamo orgogliosi di continuare a supportare le iniziative di Coopi che, nel corso degli anni, ha vinto numerose sfide nel continente nero e che ci auguriamo possa combattere con successo anche la terribile piaga della malnutrizione infantile”.

A metterci la borsa è Cividini, voi potete completare l’opera con un click.