E’ incredibile la storia che viene dall’Australia e che vede protagonista un 18enne azzannato al braccio sinistro da un coccodrillo dopo essersi truffato, per una scommessa, nel fiume Johnstone. Un gioco con gli amici che gli è costato caro anche se il giovane è riuscito a sopravvivere, respingendo il rettile a pugni sul muso. Il ragazzo subito dopo è stato trasportato d’urgenza in ospedale e operato per salvare il suo braccio sinistro. Questo il suo commento: “Ne è valsa la pena, volevo vincere un appuntamento con una turista inglese” ha dichiarato.

Sfida il coccodrillo per conquistare una ragazza

“Ho detto ai miei amici e alla ragazza che i turisti hanno più probabilità di essere attaccati dai coccodrilli rispetto agli australiani. E così ho deciso di andare giù al fiume per verificare la teoria” ha spiegato il ragazzo. Una teoria che è decisamente fallita e che avrebbe potuto compromettere seriamente la sua vita. “Sono riuscito a convincere Sophie ad uscire con me, appena sarò dimesso dall’ospedale. Lei è bellissima e dolce” ha aggiunto. Insomma una prova d’amore oltre che di coraggio.

Il coccodrillo lo colpisce al braccio sinistro

In Australia i coccodrilli sono una specie protetta a partire dagli anni Settanta: dal 1985 ad oggi si contano 8 attacchi fatali e 17 non fatali nel Queensland.