Il bilancio delle vittime e dei feriti della valanga di fango che ha colpito la Colombia è destinato a salire. Si parla di 254 morti e 203 feriti, così come dichiarato dal presidente Juan Manuel Santos che sta affrontando una vera e propria emergenza. Una situazione devastante in cui 17 quartieri della città, con 45mila abitanti, sono stati travolti da una frana di fango. Tra le vittime ci sarebbero 62 minori di cui solo 34 sarebbero stati identificati dagli inquirenti in queste ore. Già dichiarato lo stato d’emergenza.

Colombia, 254 morti e 203 feriti

Intanto la Croce Rossa colombiana fa sapere che tra i dispersi ci sarebbero anche due italiani: “Secondo le informazioni in nostro possesso ci sono quattro o cinque stranieri, tra i quali due italiani, un russo e due israeliani che si trovavano nella zona di Mocoa colpita dalla valanga di fango”. Immediato l’intervento dell’Unità di Crisi della Farnesina che si è messa in contatto con le autorità locali per identificare i due italiani dispersi e per fornire tutto il sostegno alle famiglie in Italia.

Colombia, tra i dispersi anche un russo e due israeliani

Gli stranieri – tra cui due italiani – che si trovavano a Mocoa erano probabilmente ospiti di un “ostello che si trovava lungo la strada colpita dalla valanga”.