Paura ad alta quota a Colonia, dove una funivia è rimasta bloccata a decine di metri da terra con più di un centinaio di persone a bordo. A causare l’incidente sul mezzo, che attraversa il Reno, sarebbe stato l’impatto imprevisto e improvviso contro un pilastro.

Le operazioni di salvataggio, spettacolari e diversificate in base all’urgenza, sono durate per quasi cinque ore, impiegando circa 100 vigili del fuoco.

In tutto sono state 32 le cabine evacuate, secondo differenti modalità. La maggior parte degli interventi è avvenuto facendo calare i passeggeri con una corda e una carrucola, dopo aver raggiunto l’altezza del mezzo. Utilizzate anche scale telescopiche per i passeggeri che si trovavano al di sopra del ponte Zoobruecke e della terraferma.

Diversa sorte per coloro che si trovavano ad affacciarsi sul fiume: in questo caso invece sono state fatte calare su un battello utilizzato dai vigili del fuoco. Tra i passeggeri che hanno rischiato la vita anche una donna incinta e diversi bambini.

Non è ancora chiara la dinamica dell’incidente né la causa vera e propria, e si registra solo un precedente simile, risalente al 2014: in questo caso fu il vento improvviso a provocare il blocco.

È già stata annunciata un’inchiesta per approfondire la questione, ma nel frattempo il sindaco della città, Henriette Reker, ha elogiato il modo in cui sono state condotte le operazioni di salvataggio.