Non capita di rado, ai proprietari di animali domestici, di sentire i loro amici a quattro zampe piangere. A volte si tratta di banali capricci per ottenere qualche coccola o crocchetta in più, altre di condizioni fisiche ben più gravi. I più famosi rimangono i cani, capaci di formulare un ululato molto simile al lamentio di un bambino. Eppure gran parte degli animali condivide simili segnali sonori, per indicare disappunto, tristezza, nervosismo o richiamare le madri. Ad esempio, come piange il rinoceronte?

A rispondere a questa domanda ci pensa un video condiviso su YouTube da un centro di salvaguardia in Sudafrica, il Wild Africa Rhino Sanctuary. Tre cuccioli di rinoceronte, rimasti orfani a causa dell’uccisione delle madri da parte dei bracconieri, vengono ripresi nel momento della poppata quotidiana. Quando il latte finisce, però, i tre irresistibili animaletti si lanciano in un pianto corale, un richiamo molto acuto molto simile a un fischio. Un tentativo estremo di attrarre l’attenzione degli addetti della struttura, per ottenere qualche leccornia extra. Il filmato, come lecito attendersi, è divenuto immediatamente virale sui social network, con migliaia di condivisioni su Twitter e Facebook.

Fonte: UPI