Il 31 dicembre 2016 non sarà soltanto l’ultimo giorno che ci farà salutare il vecchio anno e dare il benvenuto a quello nuovo ma sarà anche la data in cui potremmo vedere la cometa di capodanno. Attesa in verità per lo scorso Natale, a causa di ritardi la cometa sarà visibile soltanto adesso.

Questa sera, dunque, tutti con il naso all’insù per cercare di scorgerla ed esprimere i propri desideri. La cometa di capodanno dovrebbe apparire vicino alla Luna e poi essere visibile accanto a Marte e Nettuno. Per avere chance di ammirarla dovrebbe essere sufficiente guardare verso sud-ovest al calar del buio, servendosi almeno di un binocolo.

45P/Honda-Mrkos-Pajdušáková, questo il nome scientifico della cometa di capodanno, è stata in realtà scoperta nel 1948 e fa la sua apparizione ogni cinque anni circa. Non è facile osservarla perché diventa visibile soltanto per un brevissimo lasso di tempo, apparendo al tramonto del Sole e tramontando a sua volta pochi attimi dopo.

Potrebbe essere molto più facile scorgerla a metà del mese di gennaio, quando dovrebbe raggiungere il perielio ed essere maggiormente visibile. La data più favorevole, però, dovrebbe essere quella dell’11 febbraio, quando la cometa dovrebbe trovarsi alla minima distanza dal nostro pianeta.