Un italiano di 37 anni, da molto tempo commesso in un negozio di articoli per bambini a Roma, è stato denunciato in stato di libertà per tentata violenza sessuale. Già in precedenza molte clienti si erano lamentate del suo comportamento con la responsabile dell’attività commerciale: pare che l’uomo, infatti, fosse abituato a dedicare troppe attenzioni alle mamme attraverso complimenti pressanti, fino ad arrivare addirittura a chiedere loro il numero di telefono.

Giovedì scorso il commesso ha però esagerato con una cliente che, dopo aver fatto acquisti nel negozio, si stava tranquillamente avvicinando alla sua auto. L’uomo ha seguito la donna e, proprio mentre lei stava sistemando le buste in macchina, si è calato i pantaloni in preda all’eccitazione mostrando le sue parti intime. Subito dopo ha afferrato una mano della signore con l’intento di farsi toccare ma la vittima, fortunatamente, è riuscita a divincolarsi e a scappare via in auto. Il giorno seguente la donna, sotto shock per la vicenda, ha sporto subito denuncia al Commissariato Colombo e quindi gli agenti in borghese l’hanno accompagnata in negozio per cogliere l’uomo sul fatto. Il commesso, seguendo nuovamente la signora solo per chiederle scusa, è stato così pizzicato dai poliziotti. Confessato il fattaccio, adesso l’uomo dovrà vedersela con una denuncia per tentata violenza sessuale che, si spera, lo distoglierà per sempre da quel suo brutto vizietto.