Aveva acquistato sul sito Subito.it un robot di cucina Bimby in seconda mano al prezzo di 640 euro e come metodo di pagamento aveva scelto il contrassegno alla consegna.

Ma la signora originaria di Loria protagonista di questa vicenda, si è vista recapitare al posto del famoso robot, una confezione di acqua di marca Guizza del valore di poco meno di due euro. Fortuna ha voluto che prima di pagare la donna abbia verificato davanti al corriere il contenuto del pacco e ovviamente si sia rifiutata.

La denuncia ai Carabinieri

La donna si è, successivamente, recata dai Carabinieri per denunciare il fatto, dopo alcune indagini i militari sono riusciti a identificare la responsabile: una donna di 52 anni residente a Francavilla a Mare in provincia di Chieti che adesso dovrà rispondere dell’accusa di tentata truffa.