Aggiornamento ore 00.10 – Arrivano i primi dati reali e sono, punto più punto meno simili agli exit poll: a Roma la Raggi, dopo lo spoglio di circa il 50% delle votazioni, si assesta attorno al 67, 65% delle preferenze. Il Movimento 5 stelle, almeno fino a questo momento, e sarà probabilmente cosi, sta distruggendo il Partito Democratico. Giachetti, infatti, avrebbe conquistato solamente il 32% dei romani. A Milano Sala conquista il 51.8 dei milanesi mentre Parisi scende al 48,2%. Anche a Torino il Movimento 5 Stelle è in vantaggio con la candidata Chiara Appendino preferita a Fassino con il 54,88% contro il 45,12%. Arrivano anche i primi dati da Napoli e Bologna: in Campania De Magistris conquista il 66,78% delle preferenze mentre Lettieri ha ricevuto il 33,22% dei napoletani. A Bologna, il PD è in vantaggio con Merola dato al 55% contro il 45% di preferenze per la candidata centrodestra Borgonzoni.

Aggiornamento ore 23.50 - Sono stati aggiornati gli Exit Poll nelle città di Roma, Torino e Milano: nella capitale Virginia Raggi è data tra il 63% e il 67% con buone possibilità di ottenere il 65% di preferenza per la candidata del Movimento 5 Stelle mentre Roberto Giachetti, Centrosinistra, tra il 33% e il 38% con possibilità di chiudere al 35%. Un fallimento, dice Giachetti, “Sconfitta che mi appartiene. Il partito mi ha lasciato libero di fare le mie scelte e ringrazio il PD e le liste che mi hanno appoggiato”. A Torino, Chiara Appendino continua a rimanere in vantaggio, ampliando leggermente la tendenza fino a 53.5% a favore della candidata grillina contro il 46.5%, tendente al basso, per il sindaco uscente Piero Fassino. A Milano, invece, la sfida è ancora aperta ma sempre questa volta tendente a favore del Partito Democratico e quindi a Beppe Sala, dato al 51.5% contro un Parisi in ascesa ma dato al 49.5%.

Aggiornamento ore 23.00 – I primi Exit Poll forniti da La7 sul ballottaggio per chi guiderà la città di Roma per i prossimi 5 anni, parlano davvero chiaro: gli intervistati fuori dalle urne, una copertura pari al 75%, dichiarano di aver votato Virginia Raggi con una media intorno al 60%(per la precisione il range varia dal 62% al 66%) mentre Roberto Giachetti, Partito Democratico, sarebbe stato votato da un range di romani tra il 34% e il 38%.

Da Roma a Torino il risultato non cambia, infatti i primi exit poll mostrano in grande vantaggio la candidata del Movimento 5 Stelle Chiara Appendino che avrebbe un range di votazioni che si aggira tra il 49,5% al 53,5% mentre Piero Fassino del Partito Democratico ha avuto tra il 48% e il 49% delle preferenze. Il Movimento 5 Stelle, nelle due sfide in due città importanti come Roma e Torino, vince la sfida contro il Partito Democratico, almeno stando ai dati delle ore 23.00

A Milano la sfida è, attualmente, vinta da Beppe Sala in vantaggio di un punto e mezzo su Parisi. Il candidato del Partito Democratico avrebbe il 51,5% di preferenze contro il 49% del candidato di centrodestra. Se il risultato rimanesse cosi il Partito Democratico di Mattero Renzi avrebbe preso una clamorosa sconfitta su due delle tre città importanti dove avrebbe potuto governare per i prossimi 5 anni.

Aggiornamento ore 23.50 -