La scelta del Centrodestra di candidare l’ex capo della Protezione Civile Guido Bertolaso alle Comunali di Roma ha lasciato perplessi gli esponenti del Movimento 5 Stelle. Nel corso di un’intervista rilasciata a Radio Cusano Campus la senatrice pentastellata Paola Taverna ha denunciato un complotto in corso per far vincere le elezioni al Movimento 5 Stelle.

Secondo la Taverna una vittoria del Movimento 5 Stelle offrirebbe agli altri partiti un’occasione ghiotta per mettere in difficoltà i pentastellati. Il Comune di Roma infatti dipende a livello economico dagli stanziamenti statali decisi dal Governo Renzi e dai finanziamenti regionali elargiti da Zingaretti. Far vincere un candidato del Movimento 5 Stelle e poi tagliargli i fondi dimostrerebbe che i grillini sono inadeguati ad amministrare la città, mettendoli fuori gioco come avversari politici. Una teoria di cui la Taverna è più che convinta:

La scelta di Bertolaso mi ha lasciato perplessa tanto quanto quella di Giachetti. Diciamocelo chiaramente, questi stanno mettendo in campo dei nomi perché non vogliono vincere Roma, si sono già fatti i loro conti.

Taverna: Comune di Roma ha debiti fino al 2020

Il Movimento 5 Stelle non intende stare al gioco e ha già chiarito al suo elettorato romano che il Comune ha debiti fino al 2020. Una situazione finanziaria disastrosa di cui il Movimento 5 Stelle non si assumerà la responsabilità. Le priorità dei 5 Stelle in caso di vittoria saranno il potenziamento del trasporto pubblico, la lotta alla corruzione e una migliore gestione dei rifiuti. Paola Taverna è agguerrita:

 Hanno fatto i conti senza l’oste, i romani non sono rimbambiti. La nostra campagna elettorale sarà prendiamoci Roma, ma prendiamocela tutti insieme.

Il Movimento 5 Stelle annuncerà il candidato alle Comunali di Roma la prossima settimana. Le votazioni per scegliere i 49 candidati a consiglieri comunali si apriranno nelle prossime ore sul blog di Beppe Grillo. Il candidato sindaco verrà scelto tra i primi 10 classificati dagli iscritti al Movimento 5 Stelle romano. Tra i papabili i nomi con più chance che circolano sono quelli di Virginia Raggi e  Marcello De Vito, già consiglieri del Movimento 5 Stelle durante l’amministrazione di Ignazio Marino.