Il centrodestra è tutt’altro che compatto sul nome del candidato alla poltrona di sindaco di Roma. In una nota Matteo Salvini ha chiarito che sull’ex capo della Protezione Civile Guido Bertolaso non c’è ancora piena convergenza con Forza Italia. Salvini affida la decisione agli elettori romani, chiamati a esprimersi ai gazebo il 19 e il 20 marzo prossimo:

Bertolaso non è il mio candidato, a meno che non me lo impongano i cittadini ai gazebo. Se sceglieranno Bertolaso bene, se no seguiremo altre vie.

Secondo le ultime indiscrezioni Salvini sarà costretto a capitolare su Bertolaso perché Berlusconi è determinato a portare avanti la candidatura dell’ex capo della Protezione Civile, che ha fatto storcere il naso anche ad altri esponenti del centrodestra. Salvini sembra apprezzare maggiormente la candidata del Movimento 5 Stelle Virginia Raggi:

Non possiamo sostenerla, è ovvio, ma a Roma ci vorrebbe una come lei. Sarebbe perfetta. Buca lo schermo e poi l’avete visto cos’ha detto sui rom. Altro che Bertolaso che li considera una “categoria vessata”.

Secondo La Stampa Salvini apprezza anche il candidato alle Comunali di Torino del Movimento 5 Stelle, Chiara Appendino:

Anche lei è brava e va forte, mentre Berlusconi vuole farci correre con Osvaldo Napoli, ma per favore.

Intanto Salvini è riuscito a strappare una consultazione con gli elettori sul nome di Bertolaso a Berlusconi, che si è sempre mostrato scettico nell’affidare ai cittadini la scelta dei candidati. Il leader di Forza Italia è sicuro che i romani appoggeranno il candidato unico del centrodestra Bertolaso:

Il 19 e 20 marzo ci sarà una manifestazione con gazebo in piazza con la quale cominceremo alla grandissima la campagna elettorale per Roma a sostegno di Guido Bertolaso. Io sarò con Guido e cominceremo la campagna elettorale in pompa magna. In questo modo noi dimostriamo che ci siamo e tutto il centrodestra unito sostiene il miglior candidato possibile. Sarà l’occasione per chiedere ai cittadini romani quali sono gli interventi da fare.

Storace dal suo canto ha chiesto delle vere primarie:

Le primarie sono la cosa più bella da fare. Sono mesi che lo dico, ma dal centrodestra finora sono arrivati solo una sfilza di nomi da candidare, peraltro ce ne fosse uno di centrodestra come me.