Non si può certo dire che alle elezioni comunali 2016 il centrodestra abbia ottenuto dei risultati particolarmente buoni. Dopo le divisioni che hanno portato alla disfatta di Roma nel primo turno, la coalizione si presentava unita e compatta a Milano per sostenere il candidato a sindaco Stefano Parisi, che però al ballottaggio alla fine è stato superato dal rivale del centrosinistra Giuseppe Sala.

Matteo Salvini a poche ore di distanza dai risultati ha commentato in maniera polemica l’esito delle urne delle comunali di Milano: “Mi dispiace per quel mezzo milione di milanesi che non hanno votato. Poi per 5 anni non si lamentino se le cose non vanno”.

Oltre alla situazione di Milano, riguardo al resto dei risultati a livello nazionale di queste ultime elezioni comunali, Salvini ha dichiarato: “Varese persa dalla Lega? Chi sbaglia paga. Il dato più preoccupante per Renzi mi pare quello di Torino. Se fossi in lui qualche domandina me la farei”.

Matteo Salvini guardando al futuro ha quindi aggiunto: “Il centrodestra faccia il centrodestra guardando avanti e non rimpiangendo il bel tempo che fu. Mi fa male per Milano, auguri al nuovo sindaco” e ha inoltre parlato di quello che è stato il risultato in assoluto che lo ha sorpreso di più: “Il dato che non mi aspettavo è quello di Torino”.

Cos’ha in programma a questo punto il centrodestra dopo i poco lusinghieri esiti delle comunali? Matteo Salvini ha annunciato ai microfoni di Porta a porta che il 25 giugno terrà un evento per fare il punto della situazione e cercare anche dei nuovi spunti: “Noi sabato come centrodestra che sarà ci ritroveremo a Parma con professori universitari per dare idee a un centrodestra che è in ordine sparso”. L’appuntamento per questa particolare “convention” convocata dal leader leghista è stato fissato all’Auditorium Paganini di Parma.