In occasione della 65esima edizione del Festival di Cannes torna un regista scomparso da un pò di anni, Leos Carax che racconta come “il cinema è come un’isola, un’isola bellissima con un vasto cimitero. Quando fai un film, stai creando cinema”.

Il suo film si intitola ‘Holy Motors’ e porta con sé un attore che già avevamo visto nel suo celebre ‘Boy meets girl’, uno dei tre film realizzati dal regista tra l’84 e il ’91 (Rosso sangue e Gli amanti di Pont-Neuf).

Dal 1999, anno di ‘Pola X’, al 2008 Carax scompare per poi ritornare nel film a episodi ‘Tokio!’, con il capitolo ‘Merde’.

Il film presentato a Cannes vede la partecipazione di Denis Lavant, già visto il “Boy meets girl”, Eva Mendes, la cantante Kylie Minogue, Michel Piccoli e Edith Scob.

In merito a Denis, il regista si dice orgoglioso della sua scelta passata, oggi più che mai, soprattutto considerando gli enormi progressi che lui ha notato nell’attore stesso, progressi che non sempre caratterizzano le carriere degli attori.

“Holy motors”, come tutti i suoi film, dividerà il pubblico, ci sarà chi troverà il film irresistibile e chi lo giudicherà assurdo e non degno di lode, in ogni caso lasciamo a voi il giudizio.