Sembra ancora tutto da decidere riguardo l’elezione del nuovo Papa dopo il ritiro di Benedetto XVI, il Papa Emerito. E’ iniziato il toto papa e fra chi lo vorrebbe nero, chi italiano e chi invece punta sul Sud America, i nomi iniziano a fioccare uno dopo l’altro, ma solo con la fumata bianca e il celeberrimo Habemus Papam avremo delle vere certezze. Alcuni cardinali sembrano ad ogni modo partire in ‘pole position’. Ecco una lista:

WUERL Donald William, 12.11.1940, Usa

SCOLA Angelo, 07.11.1941, Italia

RAVASI Gianfranco, 18.10.1942, Italia

RODRIGUEZ MARADIAGA Oscar Andres, 29.12.1942, Honduras

BAGNASCO Angelo, 14.01.1943, Italia

SANDRI Leonardo, 18.11.1943, Argentina

ONAIYEKAN John Olorunfemi, 29.01.1944, Nigeria

OUELLET Marc, 08.06.1944, Canada

O’MALLEY Sean Patrick, 29.06.1944, Usa

PIACENZA Mauro, 15.09.1944, Italia

SCHOENBORN Christoph, 22.01,1945, Austria

BETORI Giuseppe, 25.02.1947, Italia

BURKE Raymond Leo, 30.06.1948, Usa

TURKSON Peter Kodwo Appiah, 11.10.1948, Ghana

ROBLES ORTEGA Francisco, 02.03.1949, Messico

SCHERER Odilo Pedro, 21.09.1949, Brasile

DOLAN Timothy Michael, 06.02.1950, Usa

KOCH Kurt, 15.03.1950, Svizzera

ERDO Peter, 25.06.1952, Ungheria

TAGLE Luis Antonio, 21.06.1957, Filippine

Ancora mistero, invece, sulla data del Conclave: padre Federico Lombardi, direttore della sala stampa della Santa Sede ha confermato oggi che alla quarta congregazione erano presenti 113 cardinali elettori su un totale di 115 (guarda l’identikit dei porporati). Devono ancora arrivare l’arcivescovo di Varsavia Kazimierz Nycz e il cardinale vietnamita Jean-Baptiste Phạm Minh Mẫn, entrambi attesi a Roma entro domani. E proprio domani i lavori subiranno un’accelerazione: i cardinali, infatti, si riuniranno in congregazione sia la mattina che il pomeriggio per continuare a discutere sul profilo del nuovo Papa e sul futuro della Chiesa.