Sono stati assegnati i Ciak d’Oro 2012, i premi del mensile Ciak.

Vincitore assoluto è risultato l’ultimo film di Paolo Sorrentino, ‘This must be the place’ che porta a casa il ‘Miglior film dell’anno’, ‘Miglior scenografia’ e ‘Miglior manifesto’.

Importanti riconoscimenti per ‘Diaz’, il film di Daniele Vicari che racconta gli avvenimenti del G8 genovese che ci ha resi tristemente celebri in tutto il  mondo, ha ottenuto infatti il premio per ‘Miglior montaggio’, ‘Miglior sonoro in presa diretta’ e ‘Miglior produttore dell’anno’, ovvero Domenico Procacci.

Non potevano mancare premi per ‘La magnifica presenza’, il nuovo film di Ferzan Ozpetek, trasmesso in questi giorni anche negli USA, che vince come ‘Miglior regia’ e ‘Miglior attore protagonista’, il bravissimo Elio Germano.

‘Migliore attrice protagonista’ è stata considerata Valeria Golino per la sua interpretazione nel film ‘La kryptonite nella borsa’.

‘Miglior opera prima’ è invece ‘Corpo celeste’ di Alice Rohrwacher.

Gianni Amelio ottenie il ‘Superciak d’Oro’ per la sceneggiatura del suo ‘Il primo uomo’.

‘Miglior film straniero’ è ‘The artisti’ di Hazanavicius, ‘Migliore attore non protagonista’ è Pierfrancesco Favino in ‘Romanzo di una strage’, per le donne invece è Anita Caprioli per ‘Corpo celeste’.

‘Migliori costumi’ va a Rossano Marchi per ‘La kryptonite nella borsa’, ‘Personaggio dell’anno’ è Marco Giallini, il ‘Ciak d’oro alla carriera’ va a Marina Cicogna mentre il ‘Ciak d’oro Bello&Invisibile’ va a ‘Tormenti’.