L’allenatore della Juventus e il presidente del Napoli, strascichi da Pechino

L’allenatore della Juventus Antonio Conte squalificato per la questione del calcio scomesse ora è stato anche deferito dalla commissione disciplinare nazionale per aver attaccato gli organi giudicanti, la stessa sorte è toccata al presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis perchè non ha presenziato alla premiazione della Super Coppa Italiana.
La FIGC ha emesso un comunicato nel quale comunica i motivi del deferimento del presidente partenopeo: “per aver dato disposizione di non far partecipare la propria squadra alla cerimonia di premiazione della Supercoppa di Lega 2012-13, e per aver espresso pubblicamente rilievi atti a ledere il prestigio del Direttore di Gara”.
La federazione ha usato la stessa linee guida anche per Antonio Conte e ha comunicati i termini del deferimenti attraverso un comunicato ufficiale: “Il sig. Antonio Conte, allenatore tesserato della F.C. Juventus Spa, per avere espresso, mediante le dichiarazioni rese durante la conferenza stampa del 23 agosto 2012 e pubblicate su organi di informazione, giudizi e rilievi lesivi della reputazione e dell’operato degli Organi di Giustizia Sportiva, adombrando dubbi sulla imparzialità delle decisioni rese e sull’operato dell’Ufficio della Procura Federale”.