Rifiutato il patteggiamento

La Juventus effettua le prime prove, non in vista del campionato e della Champions League ma in vista della squalifica di Antonio Conte.
La procura federale ha rifiutato la proposta di patteggiamento dell’allenatore Juventuni e ora Antonio Conte rischia più di un anno di squalifica, contro il Malaga la Juventus viene guidata da Carrera promosso allenatore da collaboratore di campo.
La società continua a dichiarare di voler stare accanto ai propri tesserati e di cercare di tutelarli in sede legale pur essendo estranea ai fatti, ieri è stata la giornata dell’interrogatorio di Simone Pepe e Leonardo Bonucci, Palazzi per il difensore ex Bari ha chiesto una squalifica esemplare di tre anni e mezzo invece per il centrocampista di un anno, le sentenze arriveranno la prossima settimana.
Ritonando alla prima in panchina di Carrera, la squadra bianconera si è sbarazzata del Malaga con un gol per tempo di Matri che con i suoi gol cerca di convincere la società a ritirarlo dal mercato, l’attaccante dopo soli tre minuti di gioco si gira velocemente in area di rigore e porta in vantaggio la propria squadra e dopo soli sette minuti delle ripresa dopo aver sbagliato un gol praticamente fatto raddoppia sfruttando al meglio un cross di Padoin.