Controesodo al via in questo ultimo weekend di agosto. Sabato 27 è stato indicato col bollino rosso per quanto riguarda il traffico sulle autostrade italiane e l’Anas continua a segnalare circolazione rallentata su più tratte nazionali. Ad essere segnalata è stata in particolare l’autostrada A23, con una coda di autovetture lunga almeno ventuno chilometri.

In questa giornata di controesodo di fine agosto, l’autostrada Alpe-Adria (la A23 appunto) ha fatto registrare il traffico principale da Udine Nord al nodo di interconnessione con la A4, in zona Palmanova. Il caos principale si verifica qui perché qui arrivano flussi di traffico diversi e in particolare da Tarvisio col confine dell’Austria e dalla barriera di Trieste Lisert.

La situazione si preannuncia piuttosto difficile anche nella giornata di domani, domenica 28 agosto. Per agevolare la circolazione autostradale si ricorda che dalle ore 7 del mattino alle ore 22 della sera sarà fatto divieto a tutti i veicoli il cui peso supero le 7,5 tonnellate di circolare. Si ricorda inoltre, a tutti gli automobilisti, di prestare particolare attenzione alla guida e di procedere con prudenza così come indicato dal codice della strada, onde evitare il verificarsi di inconvenienti e di incidenti che potrebbero bloccare ulteriormente la circolazione autostradale.

Nella giornata di oggi, sabato 27, si segnalano due gravi incidenti con vittime. Il primo è avvenuto sulla provinciale 105 che collega Foggia ad Ascoli Satriano e ha visto coinvolti un’autovettura e un autocarro, con bilancio finale di tre vittime. Il secondo è avvenuto invece a Villapiana, sulla strada statale 106 e anche qui le vittime sono state tre.