Un uomo di cinquant’anni, di origini sarde ma residente in Val d’Aosta, e di cui non sono state fornite altre generalità, ha percorso per ventisette chilometri contromano l’autostrada A26. Alterato dall’alcol, l’uomo è stato individuato e infine fermato dalla polizia stradale di Casale Sud, che l’ha bloccato all’altezza del casello di Vercelli.

Dopo essere stato finalmente fermato, l’uomo è stato ovviamente denunciato, ha subìto il sequestro del veicolo con cui ha percorso i ventisette chilometri contromano in autostrada e dovrà pagare anche una sanzione di tremila euro.

L’uomo è stato individuato in seguito alla segnalazione di alcuni automobilisti che in quel momento stavano percorrendo il medesimo tratto autostradale in direzione Genova (la A26, appunto, nota anche come autostrada dei Trafori, che da Voltri porta fino in Piemonte, a Gravellona Toce). In seguito alle segnalazioni è poi scattato immediatamente il posto di blocco delle forze dell’ordine ma quando l’uomo è stato fermato sarebbe stato così alterato da dichiarare di non ricordare assolutamente nulla di quanto accaduto.