La Coop, il noto marchio di supermercati e ipermercati si è lanciata nella produzione di preservativi il cui nome è tutto un programma: “Falloprotetto!

Di puro lattice e gomma naturale, Falloprotetto! è il primo dispositivo medico realizzato da una catena di supermercati. Nel settore, infatti, ancora nessuno si era cimentato nella distribuzione di prodotti “private label” ovvero che portano il nome della catena distributiva o del supermercato che li vende.

Assieme a Coop nel lancio del preservativo dal nome curioso, c’è la Lila (Lega Italiana per la lotta contro L’Aids) che in collaborazione con l’Università di Bologna ha presentato i risultati di “Questionaids” una indagine su un campione di 12 mila persone: “Dalla ricerca emerge che le conoscenze di base sull’Hiv/Aids sono buone, -ha dichiarato Alessandra Cerioli, presidente di Lila Onlusma che sono ancora troppo basse quelle relative a specifici aspetti diventati fondamentali negli ultimi 10 anni con il progredire delle conoscenze sul virus. Penso alla conoscenza della Tasp (Treatement as prevention) o al termine dei tre mesi, e non più sei, necessari per considerare definitivo l’esito del test”.

Una partnership quella tra Lila e Coop che prevede anche possibilità di approfondimento sui siti internet www.lila.it e www.e-coop.it dove ci si potrà anche cimentare su diversi Quiz sull’Hiv, dove poter verificare le nostre conoscenze sul tema.