Era il 10 settembre 2012, di sera. Milano, via Muratori, zona centrale. Una coppia viene inseguita e assassinata per strada. Le vittime: Massimiliano Spelta, 43 anni, e la moglie Carolina Ortiza Paiano, 21 anni, dominicana. Mentre tentava di scappare, la donna teneva in braccio la figlia di due anni, fortunatamente rimasta illesa. I killer erano a bordo di uno scooter. Tre colpi di calibro 38 alla nuca per l’uomo e uno, sempre alla nuca, per la donna.

Ora la Polizia ha annunciato di aver fermato due persone, ritenute essere gli assassini. Si tratta di Mario Mafodda, 54 anni, e Carmine Alvaro, 41 anni. Entrambi calabresi, sono pluripregiudicati per traffico di droga. La Polizia ha aggiunto di aver anche sequestrato 27 chili di cocaina.
Il duplice omicidio sarebbe stato eseguito nell’ambito del traffico di droga. Gli inquirenti avevano trovato a casa delle vittime 47 grammi di cocaina. All’origine dell’omicidio, hanno spiegato gli investigatori in una conferenza stampa alla Questura milanese, un credito di 40mila euro che le due vittime avevano nei confronti degli assassini, per un chilo e mezzo di cocaina che avevano procurato.

photo credit: LE FOTO DI MAXI via photopin cc