Ci risiamo. Il capo della Corea del Nord ha lanciato un nuovo missile che, secondo la principale tv giapponese, avrebbe sorvolato l’isola di Hokkaido. Un pericolo per il Giappone al punto che è stato convocato d’urgenza il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Il lancio sarebbe avvenuto nei pressi di Pyongyang, secondo l’agenzia sudcoreana Yonhap. Si tratta del secondo missile lanciato in meno di tre settimane: questa volta, tra l’altro, ha avuto una gittata superiore rispetto a quello di fine agosto, che era già stato considerato dagli esperti potenzialmente in grado di trasportare una mini testata nucleare verso gli States e l’Europa.

Il missile, con una gittata di 3.700 km circa, ha viaggiato ad un’altezza di 770 km ed è affondato nel Pacifico del Nord dopo aver sorvolato l’isola giapponese di Hokkaido. Quello del 28 agosto, invece, aveva una gittata di 2700 km viaggiando ad un’altitudine di circa 550 km, dunque inferiore rispetto a quello lanciato oggi. “La comunità internazionale deve essere unita per fermare le minacce della Corea del Nord e farle intendere che, se continua su questa strada, non avrà un futuro brillante” ha dichiarato il premier giapponese Shinzo Abe.

“Le quattro isole dell’arcipelago giapponese dovrebbero essere affondate da una bomba atomica. Il Giappone non deve più esistere accanto a noi” aveva fatto sapere la Corea del Nord attraverso la sua agenzia di stampa ufficiale.