Il leader della Corea del Nord torna a sfidare gli Usa e il Giappone lanciando un missile balistico intercontinentale: a riferirlo è l’agenzia Kyodo che cita fonti del governo di Tokyo. Il missile sarebbe caduto, come spesso accade, nelle acque del mar del Giappone; gli Stati Uniti, tramite il portavoce del Pentagono, hanno già confermato la notizia e non escludono un’azione militare per porre fine alle “follie” di Kim.

Corea del Nord, Usa e Giappone sul piede di guerra

Il missile balistico è stato lanciato poco prima di mezzanotte, intorno alle 23.41 locali, dalla provincia nordcoreana settentrionale di Chagang. Immediata la reazione di Sud Corea e Giappone che hanno convocato due riunioni d’urgenza del Consiglio sulla sicurezza nazionale per fare il punto della situazione e per decidere come intervenire.

Corea del Nord, “serio avvertimento” agli Usa

Si tratta del quattordicesimo test della Corea del Nord che fa infuriare Donald Trump al punto che Stati Uniti e Corea del Sud hanno condotto delle esercitazioni militari in risposta al lancio del missile di ieri.

Kim Jong-un, infine, ha fatto sapere che il test del lancio del missile balistico sarebbe servito per dimostrare che il suo Paese può colpire gli Stati Uniti. Un “serio avvertimento”, ha detto lui.