La Ministra della Difesa francese, Florence Parly, si è detta seriamente preoccupata del fatto che i missili della Corea del Nord possano raggiungere anche l’Unione europea, molto prima di quello che ci si potrebbe aspettare. Secondo la Ministra, infatti, non è assolutamente da escludere la possibilità che possa concretizzarsi un grande conflitto, con l’Europa che a quel punto rischierebbe di diventare bersaglio della Corea del Nord.

Le dichiarazioni della Ministra francese non sono certo di buon auspicio, né lo sono quelle del Presidente americano Donald Trump, che ha fatto sapere che gli Stati Uniti stanno aiutando Giappone e Corea del Sud ad armarsi con strumentazione altamente sofisticata.

Lo scenario di una guerra che fa sempre più paura viene ulteriormente rafforzata da indiscrezioni della stampa sudcoreana, secondo cui la Corea del Nord starebbe spostando verso la costa occidentale del proprio territorio un razzo con gittata intercontinentale, in grado di arrivare anche assai lontano.

Con l’emergenza Corea del Nord che avanza, nella giornata di ieri l’Organizzazione delle Nazioni Unite si sono ritrovate per un consiglio di emergenza.  L’Onu sta pensando di mettere in campo nuove pesantissime sanzioni per il Paese, soprattutto a causa delle notizie di nuovi presunti test nucleari che la Corea del Nord vorrebbe realizzare. Un segnale che il Paese starebbe dichiarando indirettamente guerra, un segnale che l’Onu non potrebbe certo far finta di non vedere.