Fabrizio Corona, l’ex re dei paparazzi, sarebbe stato allontanato dall’aula del processo mentre era in corso un’udienza. Corona avrebbe urlato “Vergogna, voglio giustizia!” tanto da aver costretto Guido Salvini, presidente del collegio, ad allontanarlo. Ricordiamo che l’ex paparazzo sta affrontando l’iter giudiziario che lo vede imputato per gli oltre due milioni e mezzo di euro che sarebbero stati ritrovati nel controsoffitto della sua collaboratrice Francesca Persi e di altre due cassette di sicurezza in Austria.

Dopo il momento in cui Corona ha perso la calma e ha iniziato a dare in escandescenza perché secondo lui si starebbero commettendo alcuni errori nei suoi riguardi, l’ex fotografo è stato riammesso in aula, dopo essersi scusato per aver perso la pazienza.

Secondo il pubblico ministero di Milano, Fabrizio Corona dovrebbe avere una condanna di cinque anni, giustificati dai reati di  intestazione fittizia di beni, sottrazione fraudolente al pagamento delle imposte e violazione delle norme patrimoniali sulle misure di prevenzione. Sempre secondo il pubblico ministero, Corona andrebbe indagato anche per il reato di appropriazione indebita. Per quanto riguarda invece la sua collaboratrice Francesca Persi, sarebbero stati chiesti due anni e quattro mesi.