Con empirico (dal greco ‘empeirikós’, derivato di ‘empeiría’ ovvero ‘esperienza’) si intende tutto ciò che si fonda e affida all’esperienza pratica, senza il supporto di cognizioni teoriche e scientifiche (metodo, procedimento empirico).

Il termine si riferisce spesso alla metodologia di alcune scienze (per es. la fisica, le scienze naturali e quelle sociali), le quali esigono il concorso attuale dell’esperienza.  In questo senso il termine si può intendere come sinonimo di sperimentale, poiché fondato solo su risultati sperimentali e tratti dall’osservazione (scienze empiriche). In fisica, empirico si dice infatti di una relazione o legge descrivente un certo fenomeno, la quale deriva dall’esperienza diretta e, almeno inizialmente, non trova esatta giustificazione nell’ambito di una teoria generale del fenomeno in questione (es. grandezze e., il cui valore e le cui relazioni con altre grandezze non possono essere valutate altrimenti che con l’esperienza).

Nel linguaggio filosofico, si dice invece  empirico ciò che appartiene all’esperienza e quindi in opposizione con i concetti di ‘innato’, ‘razionale’ e ‘sistematico’.

Il termine può tuttavia essere usato in senso spregiativo per definire ciò che è il risultato di un’osservazione superficiale, priva di principî e norme metodiche e quindi poco affidabile, basato soltanto sulla pratica spicciola; non scientifico (es. medicina empirica; medico empirico, spiegazioni empirica, criterî empirici, rimedi empirici, ecc.). Empirico si definisce di conseguenza colui il quale, nell’esercizio di un’attività o professione, non segue principi teorici o di metodo, affidandosi solamente alla pratica e all’esperienza acquisita, invece che allo studio e alla teoria.

E’ tuttavia importante  sottolineare che i metodi empirici hanno gettato le fondamenta per il metodo scientifico, modalità attraverso cui la scienza oggi procede per raggiungere una conoscenza della realtà oggettiva e verificabile. Esso consiste infatti, da una parte, nella raccolta di dati empirici sotto la guida delle ipotesi e teorie da vagliare; dall’altra, nell’analisi matematica e rigorosa di questi dati, associando, come enunciato per la prima volta da Galilei, le “sensate esperienze” alle “dimostrazioni necessarie”.

Sinonimi di empirico possono essere considerati: sperimentale, induttivo, pratico, materiale; ma anche semplicistico, approssimativo e spicciolo. Contrari sono invece: teorico, speculativo, scientifico, metodico, rigoroso, sistematico, teoretico, dottrinale.