E’ prevista per questa mattina di lunedì 16 settembre la rimozione del relitto della Costa Concordia, semi-seppellita in mare da ormai più di un anno e mezzo davanti all’isola del Giglio.

Nel video che vi proponiamo qui sotto è possibile vedere la ricostruzione grafica di ciò che avverrà nelle prossime ore: la fase di ribaltamento della nave. L’operazione avverrà grazie al consorzio italo-americano Titan-Micoperi.

Il gigante del mare verrà, quindi, dapprima fatto ruotare di circa 45 gradi sul suo lato di sinistra per poi essere raddrizzato e rimesso in galleggiamento. Perché tutto questo possa avvenire riducendo al minimo il rischio che la nave si spezzi, scivoli più in basso o ancora che il fondale venga danneggiato durante l’operazione, è stata costruita un piattaforma rinforzata che farà da fulcro e sulla quale poggerà la chiglia della Concordia.

Il tempo stimato per la rotazione è di circa 12 ore, dopodiché, quando la nave sarà in posizione orizzontale, verranno montati dei cassoni di metallo che, opportunamente riempiti d’aria, dovrebbero garantirne il galleggiamento per il suo spostamento in un cantiere (che non avverrà comunque prima della prossima primavera) dove, finalmente, verrà demolita.