Le operazioni di rimozione della Costa Concordia proseguono a ritmo serrato. Nella mattinata del 21 luglio lo scafo della nave affondata il 13 gennaio 2012 è stato sollevato fino a 15 metri sotto la superficie del mare; si tratta del massimo punto di galleggiamento previsto. La prua è ora interamente visibile, dopo circa una settimana di lavoro. Con ogni probabilità, martedì 22 luglio comincerà il trasporto della nave verso il porto di Genova, dove ne è previsto l’arrivo per sabato 26.

Restano quindi poche ore a disposizione dei turisti che affollano l’isola del Giglio per vedere il relitto simbolo del disastro che quella notte causò 32 morti, quando al comando c’era Francesco Schettino, ora sotto processo per la sciagura. La Concordia verrà trainata da 14 rimorchiatori, che si manterranno sempre vicini alla costa. L’arrivo per sabato è comunque una previsione di massima; molto dipenderà dalle condizioni meteorologiche.