Le autorizzazioni sono arrivate quasi tutte, gli ultimi preparativi sono pronti e poi al lavoro per preparare la Costa Concordia all’ultimo viaggio, quello che la porterà verso Genova dove verrà smantellata.

A meno di colpi di scena dell’ultimo minuto, le condizioni del mare e il meteo dicono questo (CLICCA QUI), tra sabato 19 e lunedì 21 il relitto potrebbe finalmente lasciare le coste dell’Isola del Giglio dopo il tragico naufragio nel quale sono morte 32 persone due anni e mezzo fa, il 13 gennaio 2012.

Le manovre di rigalleggiamento e di messa in sicurezza per la partenza vera e propria dureranno da 5 a 7 giorni, è un lavoro mai tentato prima nel mondo, poi l’immensa nave sarà alla fine trasferita a Genova, il viaggio dovrebbe durare cinque giorni, dove sarà smantellata e smaltita.

A sorvegliare i lavori della Costa e le società il ministero dell’Ambiente che coordinerà il tutto e la Capitaneria di porto di Livorno che darà l’autorizzazione al trasferimento dal Giglio.