Sabato 17 novembre, poco dopo le 18.30, una gioielleria in piazzale Corvetto, a Milano, è stata presa di mira da cinque rapinatori nordafricani. Ma la rapina è stata sventata dalla reazione del titolare che, sparando, li ha messi in fuga.

Il gruppo di malviventi è entrato separatamente. Prima un uomo e una donna hanno suonato il campanello. Mentre entravano, lui ha inserito un cuneo sotto la porta, che così non si è chiusa. Sono quindi entrati gli altri tre complici, armati di mazze da baseball. Questi hanno cominciato a spaccare le vetrine per rubare la merce. Nel negozio si trovavano due clienti, oltre alla commessa. Il proprietario della gioielleria, che si trovava al piano di sopra e ha potuto vedere la scena da un monitor collegato alla telecamera di sorveglianza, ha deciso di intervenire. E’ sceso impugnando la propria pistola; ha sparato un primo colpo in aria, ma i rapinatori non si sono mossi. Così ha sparato altri due colpi, questa volta in direzione dei delinquenti, i quali a quel punto sono scappati a bordo di un’auto. La Polizia è successivamente intervenuta per effettuare i rilievi. Gli agenti hanno ritrovato l’auto poco lontano.

photo credit: Air Force One via photopin cc