Si parte da Fort Lauderdale; la nave salpa. Ma chi c’è a bordo? Circa 3.000 persone, tutte nude! Sì, la lussuosa Carnival Freedom, la crociera più stravagante del mondo, è qui. La chiamano Nude Boat: per nove giorni, i passeggeri approfitteranno delle piscine, del solarium e di quant’altro. Ovviamente, tutti nudi.

Tutto senza limiti, tranne la cena con il capitano, s’intende. Si è salpati per una crociera sull’Atlantico, stile Love Boat. L’idea è dell’agenzia americana Bare Necessities Tour & Travel, che offre weekend ai Caraibi e alle Bermuda, itinerari “già tutti esauriti”, come fanno sapere i diretti interessati. E la Nude Boat è partita il 9 febbraio alla volta della Florida. I 3.000 nudisti sono tutti stipati sulla Freedom, una delle navi della Carnival Cruise Lines, operatore turistico americano con sede a Austin, in Texas.

Qualcosa sulla nave: lunga 290 metri, ha 13 ponti, nove ristoranti e 22 bar: “Ma non siamo un club di scambisti in mezzo al mare – precisano – siamo una normalissima agenzia di viaggi”. Normalissima forse è un parolone, ma di certo i turisti si divertono. Forse un po’ meno i 1.180 membri dell’equipaggio, che di fronte alla nudità di questo o quello si trovano costretti ad indossare abiti da lavoro.

Ma quanto costa questo scherzetto di crociera? Per otto notti nei Caraibi, in camera doppia, bisogna spendere circa 600 euro a persona. Non cifre impossibili, anzi: chissà che il fattore economico e la curiosità per un prodotto del genere non possano attirare anche clienti italiani. O magari portare la crociera nel Mediterraneo…