Il mercato crocieristico è in continua crescita, a dimostrarlo è uno studio effettuato dalla Cruise Lines International Association (CLIA) che ha interrogato 300 agenzie di viaggio del Nord America per comprendere quale sia il trend e quale siano i gusti degli americani in termini di viaggi in nave.

Dai risultato ottenuti, il Mediterraneo risulta essere un ‘must to go’ per moltissimi degli intervistati tanto da risultare la terza meta prediletta dagli statunitensi, quindi dopo Caraibi e Alaska, che continuano ad essere i principali punti di riferimento del Paese oltreoceano.

Secondo l’amministratore delegato di CLIA, Christine Duffy, “il punto di vista degli agenti di viaggio è particolarmente importante, in quanto rappresenta una cartina tornasole delle opinioni e delle esigenze dei crocieristi. Ascoltando tutti i giorni i gusti, le preferenze e le necessità dei clienti, gli agenti agevolano e arricchiscono il dialogo tra i consumatori e le compagnie da crociera”.

È facile comprendere perché il Mediterraneo attiri i turisti: mare, sole e città ricche di cultura e storia.