Momenti di paura nel tardo pomeriggio di oggi a Milano. Intorno alle 17.30 una pattuglia del Radiomobile dei carabinieri ha fermato un uomo per un controllo in via Jacopo Palma a Milano, zona Gambara. L’individuo sospetto, la cui identità non è stata ancora resa nota, ha reagito mostrando una pistola e minacciando i militari. Un carabiniere non si è fatto pregare e ha estratto a sua volta la propria arma da fuoco sparando alla gamba dell’uomo, che stando alle prime ricostruzioni sarebbe un tossicodipendente in cura. Nonostante il ferimento è riuscito ad entrare a bordo della Gazzella barricandosi all’interno e minacciando il suicidio.

Gli agenti nel frattempo si sono riparati dietro altre auto in attesa di rinforzi che sono arrivati a flotte. Intanto la zona è stata completamente blindata con l’aiuto della polizia e della polizia locale:  Via Jacopo Palma è stata chiusa per un’ora circa, dall’altezza di via Poggibonsi a piazzale Siena mentre una folla di curiosi prendeva d’assedio la piazza antistante il Carrefour.

Nel frattempo dal Comando provinciale di Milano arrivava il negoziatore dell’Arma che dopo quasi mezz’ora di colloquio ha convinto l’uomo ad arrendersi e a farsi trasportare in ospedale.  Si ipotizza che il tossicodipendente stesse uscendo dal centro Rosetum di via Pisanello –  vicino al luogo della sparatoria – che comprende una mensa per i poveri gestita dai francescani e un servizio medico.

Photocredit by Paolo Sperati