L’imbarcazione C-Star di Defend Europe, la “nave nera anti-migranti” ha avuto un problema tecnico e in avaria è stata soccorsa da ong tedesca Sea-Eye. La nave di Defend Europe ha avuto un’avaria al potere in acque internazionali tra Tunisia e Libia, a prestare soccorso è arrivata l’imbarcazione impegnata nel soccorso dei migranti. A darne notizie è l’organizzazione non governativa che twitta:  “La Sea Eye è stata contattata dal Mrcc (il Centro di coordinamento dei soccorsi) per fornire aiuto alla #Cstar”. 

La segnalazione di avaria è stata inserita nel nel dispositivo Eunavformed, la missione europea al largo della Libia, che ha inviato la nave più vicina alla Defend Europe in soccorso.

Le difficoltà tecniche dell’imbarcazione facente capo ha Defend Europe sono state confermate dall’organizzazione che scrive in una nota: “La C-Star è incorsa in un problema tecnico di lieve entità durante la notte. Al fine di risolverlo prima che la nave entrasse in zona Sar e navigasse in prossimità di altre imbarcazioni, il motore principale è stato spento,. (…)comporta che per il regolamento internazionale per prevenire abbordi in mare (Colreg), l’imbarcazione è considerata ‘senza comando’, e ciò è stato comunicato alle navi in prossimità, conformemente al regolamento”.

La nave C-Star di Defend Europe è l’appendice navale di Generazione Identitaria, un gruppo di estrema destra particolarmente rafforzatosi in questi ultimi anni in diversi Paesi europei, che vuole contrastare l’attività umanitaria delle Ong nel Mediterraneo da cui oggi è stata soccorsa.

Defend Europe, la nave anti-migranti in avaria soccorsa da ong FOTO