Il significato dell’aggettivo esoterico (dal greco ‘esōterikós’, derivato di ‘ésō’= ‘dentro’) è letteralmente traducibile in “star dentro, interiore”, in opposizione ad “exoterico”, che significa “star fuori, esteriore”. Esoterico si dice quindi di ciò che è destinato a essere conosciuto solo da una ristretta cerchia di iniziati. Il termine era inizialmente riferito all’insegnamento riservato dagli antichi filosofi greci a un ristretto gruppo di discepoli (es. le dottrine esoteriche di Aristotele e Pitagora), come anche a quei riti e misteri antichi riservati ai soli iniziati e la cui conoscenza non era comunicata ai profani.

In antichità la divisione tra la parte ‘esoterica’ di una dottrina (ovvero quella riservata a pochi) e la parte ‘essoterica’ (ovvero aperta e rivolta a chiunque) era prassi comune. L’esistenza di riti e saperi le cui verità erano svelate a ristrette cerchie, fece tuttavia sì che il significato del termine subisse nel tempo un progressivo slittamento.

L’uso comune e allargato del termine, affermatosi a partire dal XIX secolo, si riferisce dunque a tutto ciò che è misterioso, mistico e, sempre più spesso, occulto, includendo le arti magiche o alchemiche, la cartomanzia, l’astrologia, la cabala, ma anche gnosticismo, moderno misticismo, sciamanesimo e varie correnti teosofiche. Chi si interessa di dottrine esoteriche tende tuttavia a rifiutare la dimensione ‘occulta’, vista come denigratoria, puntando invece sulla dimensione intellettuale e spirituale che l’esoterismo persegue.

A testimonianza del lento riscatto che le discipline esoteriche stanno vivendo negli ultimi anni, l’annuncio dell’apertura del primo corso di laurea in Italia dedicato interamente all’esoterismo (facoltà di Scienze Tradizionali ed Esoteriche, con sede a Lecce), che sarà attivo a partire da giugno 2016.

Considerate la varie dimensioni del termine (quella di sapere riservato ad un ristretta cerchia, quella occulta e misterica e infine quella intellettuale e spirituale), sinonimi di esoterico possono essere considerati: misterioso, arcano, oscuro, occulto, segreto, incomprensibile, inafferrabile, ignoto, enigmatico, nascosto, riservato, intimo. Contrari sono invece: essoterico, aperto, pubblico, manifesto.