Il giorno della verità è arrivato e Delio Rossi ha tenuto la sua conferenza stampa

Domenica nessuno ci credeva, Delio Rossi una persona sempre pacata e a modo si è scagliato contro un proprio giocatore venendo alle mani, subito dopo la partita la proprietà nel nome dei Della Valle hanno deciso di licenziare in tronco l’allenatore.
Dopo le immagini tv agghiaccianti il giudice sportivo ha deciso di infliggere all’ormai ex tecnico della Fiorentina una squalifica di tre mesi, ora ripercorriamo l’accaduto, prima dell’intervallo l’allenatore Delio Rossi sostituisce il giovane Ljajic con la Fiorantina in svantaggio per due a zero in casa, l’attaccante uscendo rivolge un applauso ironico nei confronti del proprio allenatore e si rivolge a lui con frasi ingiuriose, a questo punto il tecnico si è scagliato contro di lui venedo alle mani per poi essere divisi dai componenti della panchina, il tutto mentre in campo il gioco continuava.
Delio Rossi ha spiegato il gesto chiudendo scusa per l’accaduto e giustificandosi con il fatto di aver ricevuto frasi gravemente offensive nei confronti della sua persona e della prorpia famiglia, secondo voci di corridoi sembrerebbe che Ljajic abbia offeso il figlio disabile del tecnico.
Delio Rossi visibilmente dispiaciuto per l’accaduto lascia Firenze anzitempo, per era diventata quasi una seconda famiglia e pensava che la sua avventura potesse proseguire a lungo.