Sarebbe al momento irreperibile Marcello Dell’Utri, ex senatore del Pdl, destinatario di un ordine di custodia cautelare emesso dalla terza sezione della Corte d’appello di Palermo. Gli agenti della Squadra mobile di Milano non sarebbero riusciti a notificare il provvedimento di condanna a sette anni per mafia che, martedì, vivrà il suo capitolo ultimo con la sentenza definitiva.

Secondo fonti investigative, Dell’Utri potrebbe essere all’estero, in Guinea Bissau, Libano, o forse in Repubblica Dominicana dove si era rifugiato due anni fa, in condizioni simili, quando la Cassazione doveva pronunciarsi sulla sua sorte. Solo in seguito la condanna fu annullata e l’ex delfino di Berlusconi ricomparve in Italia.

Non è un caso, dunque, che la Procura generale avesse chiesto in un primo momento il divieto di espatrio, ma la Corte d’appello, che aveva già una volta detto di no alla richiesta di arresto, ha però rigettato anche questa seconda richiesta del pg Luigi Patronaggio.

(Foto by InfoPhoto)