Due maestre di una scuola di Gragnano – Scuola elementare del primo Circolo didattico Ungaretti-Sezione distaccata Roncalli  -, in provincia di Napoli, sono state denunciate con l’accusa di maltrattamenti fisici e psicologici ai danni di alcuni bambini di una terza elementare. Le due mestre avrebbero percosso e strattonato i piccoli (tra di essi anche uno affetto da disabilità psichica) oltre a colpirli con rimproveri e urla del tutto spropositati.

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Torre Annunziata ha quindi emesso un’ordinanza di obbligo di dimora per entrambe le donne (una di loro è insegnante di sostegno), su richiesta della procura: alle maestre è dunque fatto divieto di allontanarsi dalla propria abitazione nella fascia oraria compresa tra le otto del mattino e le diciannove di sera.

Il tutto sarebbe iniziato nello scorso mese di febbraio, almeno da quanto risulta essere in possesso del procuratore, Alessandro Pennasilico: proprio in quel periodo, infatti, sarebbe giunta ai carabinieri una denuncia, fatta dalla madre di uno dei bambini coinvolti. La piccola affetta da disabilità psichica ha nove anni ed era stata affidata all’insegnante di sostegno perché affetta da evidente ritardo nell’apprendimento.

La denunciata arrivata ai carabinieri lo scorso mese di febbraio segnalava una serie di violenze che il figlio della donna avrebbe subito a scuola. Violenze talmente importanti da togliere al piccolo la voglia di andare a scuola. Gli episodi di violenza sarebbero stati confermati anche da alcune testimonianze e intercettazioni, sia audio sia video e adesso i magistrati indagheranno in modo più approfondito per capire se esistano delle responsabilità in merito.