Giuseppe Merolla era detenuto in carcere per una serie di reati che lo avrebbero costretto a scontare la pena detentiva fino al 2030 ma è riuscito ad evadere e aver fatto perdere le sue tracce. Il detenuto era stato infatti condotto presso l’Ospedale Cardarelli di Napoli, a causa di gravi motivi di salute. Secondo il regolamento, infatti, in questo caso è possibile condurre i detenuti fuori dal carcere e farli ricoverare in strutture più adeguate. Giuseppe Merolla sembra però aver sfruttato questa situazione per scappare dalla detenzione carceraria perché stamattina è riuscito non solo ad eludere la sorveglianza che si occupava di lui ma anche a divincolarsi e infine fuggire.

Giuseppe Merolla era stato condannato complessivamente fino al 2030 per reati contro il patrimonio e adesso le forze dell’ordine stanno cercando di localizzarlo per riportarlo in carcere. Il detenuto, che ha trent’anni d’età, era stato condotto in ospedale al Cardarelli per eseguire alcuni esami diagnostici e a questo punto le poste potrebbero essere due: o stava effettivamente male e ha comunque colto l’occasione per evadere oppure ha richiesto gli esami diagnostici proprio in prospettiva di organizzare un’evasione.