Non ha dubbi il vicepremier e Ministro del Lavoro Luigi Di Maio che, nel corso del suo intervento al congresso Uil, ha annunciato quali saranno le prossime mosse del suo Governo, quali i provvedimenti attesi dagli italiani che hanno votato il Movimento Cinque Stelle. Come aveva anticipato settimane fa a Catania, intervenendo in piazza Dante al fianco del candidato sindaco del capoluogo etneo, Giovanni Grasso, è arrivato il momento di dire addio ai vitalizi. Una volta per tutte, senza perdere ancora altro tempo.

“Questa è la settimana buona per abolire i vitalizi dei parlamentari. È una questione di giustizia sociale. E subito dopo taglieremo le pensioni d’oro, quelle sopra i 5mila euro netti, percepite senza aver versato i contributi corrispondenti” ha dichiarato, senza mezzi termini, il vicepremier e Ministro del Lavoro. Sarà, dunque, una settimana impegnativa e, se le cose dovessero andare così come anticipate da Di Maio, si tratterebbe di un provvedimento storico.

E non è finita qui: “La prossima settimana - ha aggiunto il leader del Movimento Cinque Stelle - porterò in Consiglio dei Ministri una prima norma stringente sulle delocalizzazioni, le aziende non possono lasciare i lavoratori in mezzo alla strada dopo che hanno preso i soldi delle loro tasse”.